I Vini del Sole

Gelate tardive e doppia fioritura

 

Quest’anno per il vino italiano è sicuramente partito in salita. Le gelate tardive di aprile e maggio hanno messo in ginocchio viticoltori da tutto lo stivale e dalle isole ma questi, non volendosi dare per vinti, hanno messo in atto degli accorgimenti per salvare il salvabile. Nelle notti fredde di aprile e maggio tra i filari dei vitigni comparivano fiaccole che avevano il compito di proteggere le viti dal freddo. In questo modo gli agricoltori sono riusciti entro un certa misura a limitare i danni.

Ma tutto questo susseguirsi di eventi ha avuto una conseguenza che si può notare anche ad occhio nudo camminando tra i filari di viti: una doppia fioritura. Osservando le viti è possibile distinguere la differenza nelle dimensioni degli acini di diversi grappoli. Alcuni hanno ancora la dimensione poco più grande di un chicco di riso mentre altri sono ben più grandi.

Tutto ciò probabilmente richiederà una vendemmia in due fasi ma l’agricola Montespada, come il resto dei produttori, non si scoraggia di fronte a queste avversità e farà il possibile per garantire ai suoi clienti e ai consumatori la qualità che essi si aspettano ogni anno.

www.montespada.it